Si è svolta sabato 6 Maggio l’attesa terza gara sociale che poteva assegnare il titolo di campione sociale di canna da riva 2017.

I tredici partecipanti ( dei 14 iscritti, sempre pochi rispetto alla marea di soci Sapello ) si presentano al via in 13 a sfidare le previsioni meteo e la solita pioggerella che accompagna da sempre le nostre gare, manca all’appello Canu Filippo che non può partecipare per impegni di lavoro, e Tagliati sà, che una vittoria nella competizione odierna gli consentirebbe di aggiudicarsi il titolo con una gara di anticipo, diciamo subito che questo non si è avverato anzi Tagliati effettua una garaccia da buttare nella rumenta piazzandosi al decimo posto in coabitazione con uno spento Callà . veniamo ora alla cronaca della gara: Parte a 100 all’ora la signora Nardo che pesca un bel cefalotto gargia d’oro, un fuoco di paglia che gli consente però di piazzarsi quinta a pari merito con Scali che riesce comunque a non scivolare indietro in classifica pur pescando ghiozzi di piccola taglia . Parte in sordina con mezz’ora di buio totale Pirastu , che si riprende poi alla grande catturando un bel cefalotto e perdendone un’ altro dopo un bel tira e molla che gli avrebbe consentito un’agevole vittoria, comunque secondo classificato è un risultato di tutto rispetto, se parliamo invece di vittoria allora il nome e’ uno Gerbi, alla prima gara sociale, il ragazzino sbaraglia il campo dei concorrenti e porta alla pesa un bel cefalone dorello due sparli e qualche ghiozzetto, complimenti vivissimi e lo attendiamo per una riconferma alla quarta prova. Terzi a pari merito Conti pescatore flemmatico , ma attento che riesce peraltro a catturare gli unici sugarelli della gara e Giordano che si rialza dopo qualche gara così e così,settimo posto per Tubico a dieci grammi dal quinto posto del suo amico Scali Ferdinando. Ottava piazza per Mantero che porta alla pesa un buon numero di ghiozzetti e comincia a colorare le prove incolori ( perdonate il bisticcio cromatico ) delle gare precedenti.Nono posto allo junior DiCasa che sotto la guida del nonno comincia a catturare con continuità avvicinandosi alla parte alta della classifica gara dopo gara rifacendosi dopo una partenza disastrosa alle gare precedenti. Velo pietoso sul decimo a pari merito dei già citati Tagliati e Callà,e su Serra che con la presenza della Moglie ( signora Nardo ) continua imperterrito a subirne la superiorità tecnica e sprofonda in una voragine appena appena meno profonda della fossa delle Marianne. Il giovane Graffagnino non riesce mai ad entrare in pesca e termina la gara con una sola cattura, si rifarà alla quarta gara, infatti pesca bene e con passione ed una giornata storta può essere alla portata di tutti, ricordando che per pescare tanti pesci e sempre bisogna andare in una pescheria, se invece si vuole essere pescatori dilettanti bisogna mettere in conto anche delusioni, comunque, chi ha vinto e chi ha perso ha festeggiato o si e’ consolato con focaccia, bianco,rosato, e coca cola.

Arrivederci alla quarta ed ultima prova                   Domenica 11 GIUGNO

A.S.D.P.S. PRA’ SAPELLO 1952

III° Gara sociale canna da riva riservata ai non agonisti

CANALE DI CALMA 06 Maggio 2017

NOME

PESO

CLASS.

3

GERBI

650

10

PIRASTU

520

1

CONTI

490

3° p.m.

7

GIORDANO

490

3° p.m.

11

NARDO

470

5° p.m.

12

SCALI

470

5° p.m.

9

TUBICO

460

6

MANTERO

430

8

DI CASA

410

2

TAGLIATI

400

10°p.m.

14

CALLA’

400

10 p.m.

5

SERRA

390

12°

13

GRAFFAGNINO

380

13°

 

               Pescato totale Kg 5,960

   Classifica parziale dopo 3 prove

TAGLIATI 1 + 3 = 4 scarta 10

SCALI,  2 + 4 = 6 scarta 5

GIORDANO, 3 + 3 = 6 scarta gara assente

CANU, 1 + 6 = 7 scarta gara assente

NARDO,  2 + 5 = 7 scarta gara assente

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi